Pubblicato il 18 Ottobre
“Vado di corsa e salto di piatto in piatto. Sono nata blogger con la passione per il viaggio e poi, senza quasi accorgermene, mi sono trasformata in un'editor di cucina che si leccava i baffi prima di scrivere. Sono innamorata della vita, dei viaggi, della buona cucina e soprattutto di mio figlio.” Paola Toia
5 incantevoli mete italiane per ammirare il foliage.
L'autunno è ormai arrivato: la stagione per tirare fuori dagli armadi gli avvolgenti maglioni a collo alto, comprare la zucca per intagliarla insieme ai propri bambini oppure per frullarla, preparando delle deliziose vellutate, cucinare delle soffici torte di mele da offrire agli amici insieme ad una tazza di tè bollente.
Ma non è ancora stagione per andare in letargo definitivamente: è proprio in questo periodo, infatti, che la natura offre lo spettacolo migliore. È la stagione in cui gli alberi cambiano le loro chiome da verde speranza ai toni caldi del sole – dal giallo al rosso fuoco - prima di abbandonare le foglie al suolo.
È proprio questo il fenomeno conosciuto come foliage e che richiama ogni anno milioni di turisti, alla ricerca dell'emozione perfetta e dello scatto giusto.

Un'attività incantevole quella del foliage che è sicuramente un modo per stare all'aria aperta in famiglia e per insegnare ai più piccoli i cicli della natura, rispettandone i tempi. Ma quali sono i benefici? Si può ammirare anche in Italia? Vi sveliamo di seguito i benefici del foliage e 5 destinazioni italiane per ammirare uno spettacolo naturale suggestivo e spettacolare.

Foliage: i benefici
Gli esperti sicuramente vi sapranno spiegare che gli alberi si accorgono che l’estate è finita dal numero sempre minore delle ore di sole e per questo smettono di inviare clorofilla alle foglie che diventano gialle e rosse, prima di cadere. Tra fine settembre e novembre infatti le foglie degli alberi cambiano colore per effetto della differente escursione termica esistente tra il giorno e la notte.
Ma oltre a questo, è scientificamente dimostrato che il foliage è un toccasana per corpo, mente e spirito. Stare in mezzo alla natura, camminare in un parco o in un bosco aiuta non solo a stare in forma, ma anche a riossigenare le cellule del corpo, favorendo la disconnessione dai pensieri. Inoltre, i mille colori degli alberi e i profumi del sottobosco agiscono come cromoterapia e come terapia olfattiva, promuovendo l'allontanarsi di stress e depressione. Concedetevi quindi una bella passeggiata al parco o in una foresta nel weekend, ammirando la natura in tutta la sua bellezza: vi sentirete rinascere.



5 mete per ammirare il foliage in Italia
  1. Oasi Zegna, Biella – Piemonte
    A ottobre, l’Oasi Zegna, una riserva naturalistica situata nella provincia di Biella, è il luogo ideale per assistere al foliage. Data la sua conformazione alpina e la varietà botanica, la natura regala un’esplosione di giallo, arancione, rosso, marrone, fino al prugna e al viola. Uno spettacolo imperdibile, cui sono dedicati quattro weekend speciali per tutta la famiglia, la cui attività principale sono le passeggiate con le guide naturalistiche: facili percorsi, adatti anche ai bambini e aperti agli amici a quattro zampe. I percorsi si estendono nelle faggete del Bosco del Sorriso, il più amato dell'Oasi, nella Valsessera, o tra i castagni che circondano i Santuari Madonna della Brughiera e della Novareia. Tutte le escursioni, della durata di circa 2 ore, sono da affrontare con un abbigliamento comodo e scarponcini da trekking.
    Per maggiori informazioni e prenotazioni


  2. Treno del foliage, Domodossola/Locarno – Piemonte/Svizzera
    Una gita fuori porta e un viaggio lento su un trenino turistico per assaporare i colori e i sapori dell'autunno: riparte il Treno del Foliage, che viaggia sui binari della Vigezzina-Centovalli, una delle linee ferroviarie storiche di collegamento tra Italia e Svizzera - 52 km di visioni spettacolari tra Domodossola, cittadina montana situata nell’Alto Piemonte, e Locarno, sulla sponda svizzera del Lago Maggiore. Un'esperienza da fare che permette anche di sostare nelle località lungo il percorso: per approfittare di una pausa golosa, si può presentare il biglietto presso i locali convenzionati per ottenere sconti e omaggi di prodotti tipici di quest’area alpina incastonata tra laghi e monti. I nuovi biglietti sono validi fino al 4 novembre 2018.
    Per maggiori informazioni e prenotazioni


  3. Valle di Ledro, Trento - Trentino Alto Adige
    Il Trentino è uno dei luoghi imperdibili per un foliage mozzafiato. Nella Valle di Ledro, a pochi chilometri dal Lago di Garda, potete fare esperienza di questo spettacolo naturale sia nei boschi di fondovalle, che nelle escursioni in quota, un'occasione anche per osservare da vicino le migrazioni dei volatili o per raccogliere qualche fungo. I sentieri consigliati, anche per una passeggiata in famiglia? Il Sentiero del Ponale, fino alle cime della Val Concei; il giro del Lago di Ledro; la zona di Passo Nota, ricca di boschi e prati; la chiesa di San Martino da cui si può ammirare tutta la Val Concei; la Bocca di Trat, dove, nonostante l'altitudine crescono maestosi faggi grazie all'influenza del Lago di Garda; la Malga Vies, dove i boschi di conifere si alternano a quelli di latifoglie; infine, Tremalzo, dove oltre ai colori si gode del panorama sui Laghi di Ledro e Garda.
    Per maggiori informazioni e prenotazioni


  4. Foreste Casentinesi, Arezzo – Toscana
    Siete alla ricerca di un bosco fatato? Allora non potete perdervi la zona della Foreste Casentinesi, situate in provincia di Arezzo, caratterizzate da faggeti, querceti e carpineti. Per godere al meglio del foliage, potete osservare il panorama colorato dalla cima del Monte Penna, raggiungibile da Passo dei Fangacci, percorrendo la strada che collega Badia Prataglia all'Eremo di Camaldoni. Altrimenti, dalla Foresta della Lama, sottostante al Monte Penna, potete fare un’altra escursione lungo il sentiero degli Scalandrini, completamente immerso nei colori autunnali.
    Per maggiori informazioni e prenotazioni


  5. Foresta Umbra, Gargano – Puglia
    Non lasciatevi trarre in inganno dal nome: questa foresta si trova sul promontorio del Gargano, nel nord della Puglia. Da poco Patrimonio dell'Unesco, questo bosco è il ceppo residuo dell’antico “Nemus Garganicum”, una delle più estese formazioni di latifoglie in Italia, con una superficie di circa 10.500 ettari. Faggi, cerri, querce, aceri e lecci sono i protagonisti di questo luogo magico: in particolare, un antico leccio di Vico del Gargano, alto 50 metri, piantato davanti a un convento francescano, pare da Fra' Nicola da Vico, è presente da più di tre secoli.
    Per maggiori informazioni e prenotazioni


    Cosa state aspettando a preparare la valigia per una piccola fuga autunnale in famiglia? Anche così ci si coccola per vivere con maggiore slancio la stagione invernale!
Guarda la nostra pagina
Torna alla home dei semplicissimi
Vai


Scopri tutta la semplice bontà dei Semplicissimi Doria

Leggi di più

Articoli correlati
5 mete per divertirsi all’aria aperta con i propri bambini
5 Settembre - Paola Toia
Vacanze al fresco: 5 imperdibili mete estive
31 Luglio - Federica Piersimoni
Obiettivo relax: le 5 regole del tempo libero in vacanza
31 Luglio - Paola Toia
10 cose indispensabili da portare al mare in un weekend con i bambini
11 Luglio - Laura Renieri
Buon umore con le ricette del sorriso
19 Giugno - Paola Toia
Estate 2018: 5 straordinarie mete estive per una vacanza indimenticabile
29 Maggio - Paola Toia
5 imperdibili gite fuori porta primaverili
6 Aprile - Paola Toia
Pasqua per grandi e bambini, le semplici attività che fanno sognare in famiglia
8 Marzo - Federica Piersimoni
8 semplici attività per dare un pizzico di magia al tuo rapporto
28 Febbraio - Paola Toia
Il benvenuto a Babbo Natale? Semplice, con latte e biscotti...
18 Dicembre - Paola Toia
La semplicità del risveglio
27 Novembre - Laura Renieri
Riscopri la semplicità della vita
15 Novembre - Paola Toia