Pubblicato il 6 Aprile
“Vado di corsa e salto di piatto in piatto. Sono nata blogger con la passione per il viaggio e poi, senza quasi accorgermene, mi sono trasformata in un'editor di cucina che si leccava i baffi prima di scrivere. Sono innamorata della vita, dei viaggi, della buona cucina e soprattutto di mio figlio.” Paola Toia
5 imperdibili gite fuori porta primaverili
La bella stagione invoglia alle gite fuori porta: approfittate dei weekend primaverili per fare una bella scampagnata in compagnia in uno di questi itinerari d'Italia.

L'inverno quest'anno è durato più del previsto, ma ormai sembra solo un pallido ricordo. Le giornate sono più lunghe e soleggiate e i cappotti hanno lasciato spazio nell'armadio agli spolverini. Primavera è sinonimo di weekend fuori porta con tutta la famiglia: Perché non sfruttare questi momenti per fare una scampagnata, visitando le bellezze che l'Italia ha da offrire? Parchi naturali, monumenti, piccoli borghi storici... La scelta è davvero ampia ed è un vero peccato rimanere a casa. Ecco 5 mete davvero caratteristiche, per viaggiare ammirando e imparando e ritrovare la gioia e il piacere di stare insieme, senza guardare l'orologio.
  1. A Merano, nei “giardini di Sissi”
    Poco distante da Merano, in Sud Tirolo, si trovano i giardini di Castel Trauttmansdorff, conosciuti anche come i “giardini di Sissi”, la celebre principessa. Hanno aperto proprio in concomitanza della Pasqua e offrono uno spettacolo senza pari: in questa stagione fioriscono oltre 300mila bulbi, dai coloratissimi tulipani ai ranuncoli, fino alle violacciocche. Se siete una famiglia appassionata di cultura, visitate il Touriseum, Museo Provinciale del Turismo, che ospita un'insolita prospettiva su due secoli di storia del turismo in Tirolo e a Merano. Infine, non perdetevi la passeggiata sensoriale “Baci aromatici”, un percorso inebriante tra spezie e fragranze, novità di quest'anno.
    Per saperne di più, clicca qui.

  2. A Imbersago, sulle orme di Leonardo
    Partendo da Imbersago, in provincia di Lecco, e attraversando altre due province – quella di Bergamo e di Milano –, percorrendo una comoda pista ciclo-pedonale lungo il fiume Adda, potrete visitare l'Ecomuseo di Leonardo Da Vinci, un museo a cielo aperto opera dell'ingegno del grande inventore che qui trascorse parte della sua vita, rimanendo affascinato dalla natura rigogliosa che costeggiava le rive dell'Adda. Per vivere dal vero il genio leonardesco, non perdetevi la breve traversata del fiume sul traghetto di Leonardo, una grande zattera azionata a mano che collega la sponda lecchese a quella bergamasca. In quei brevi minuti vi sembrerà di fare un salto nel tempo, indietro di secoli!
    Per saperne di più, clicca qui.
  3. A Capalbio, nel giardino dei Tarocchi
    Nella Maremma Toscana, quasi al confine con il Lazio, si trova questo giardino artistico ideato dall'estro della creativa Niki de Saint Phalle, una delle più grandi scultrici del Novecento. Questo spazio verde ospita ventidue imponenti figure in acciaio e cemento ricoperte di vetri, specchi e ceramiche colorate, ispirate allo stile di Parque Guell a Barcellona, che raffigurano gli arcani maggiori dei tarocchi. La papessa, l'imperatore, la luna... Statue che sfiorano i 20 metri, in un tripudio di colori: un piacere per gli occhi! Una passeggiata in un mondo che sembra quasi onirico, per sentirsi un po' come Alice nel Paese delle Meraviglie.
    Per saperne di più, clicca qui.

  4. A Bomarzo, tra mostri ed esseri mitologici
    Appassionati di mitologia e fantasy, aprite le orecchie! Alle falde del Monte Cimino, vicino a Viterbo si trova la Villa delle Meraviglie, conosciuta anche come Sacro Bosco o Parco dei Mostri. Questa villa prevede smisurati ettari di giardini all'italiana, all'interno dei quali si trova un boschetto 'abitato' da mostri, draghi, soggetti mitologici e animali esotici, scolpiti nella pietra di peperino. Un luogo magico, che nei secoli attirò l'attenzione anche di intellettuali come Goethe e Dalì, che qui vennero a perdersi nei meandri della fantasia, dove imparare qualcosa sul regno del fantastico e del mitologico, lasciarsi coinvolgere e anche un po' spaventare... ma solo un pochino!
    Clicca qui per scoprire tutti i dettagli.

  5. A Parma, perdendosi nel labirinto più affascinante e grande del mondo
    Il labirinto è da sempre un luogo che affascina e insieme terrorizza: entrarci mette alla prova le nostre abilità, poiché si ha sempre la certezza del punto di partenza, ma mai di quello di arrivo, né se mai lo si raggiungerà. Se volete visitare il più grande del mondo dovete dirigervi a Fontanellato, vicino a Parma: qui si trova il Labirinto della Masone, pieno di trappole, vicoli ciechi e bivi, ombreggiati da migliaia di piante di bambù. Un percorso non solo naturale, ma anche storico e culturale: il labirinto ospita uno spazio dedicato alle collezioni d'arte dell'ideatore e proprietario Franco Maria Ricci. E per i più coraggiosi, vi è la possibilità di fermarsi per la notte: il Labirinto mette a disposizione due suites, rifinite con decorazioni, opere d’arte originali e arredi raffinati. Ma se poi durante la notte viene a svegliarvi il Minotauro? Attenzione...
    Per maggiori informazioni, clicca qui.

Guarda la nostra pagina
Torna alla home dei semplicissimi
Vai


Scopri tutta la semplice bontà dei Semplicissimi Doria

Leggi di più

Articoli correlati
5 incantevoli mete italiane per ammirare il foliage
18 Ottobre - Paola Toia
5 mete per divertirsi all’aria aperta con i propri bambini
5 Settembre - Paola Toia
Vacanze al fresco: 5 imperdibili mete estive
31 Luglio - Federica Piersimoni
Obiettivo relax: le 5 regole del tempo libero in vacanza
31 Luglio - Paola Toia
10 cose indispensabili da portare al mare in un weekend con i bambini
11 Luglio - Laura Renieri
Buon umore con le ricette del sorriso
19 Giugno - Paola Toia
Estate 2018: 5 straordinarie mete estive per una vacanza indimenticabile
29 Maggio - Paola Toia
Pasqua per grandi e bambini, le semplici attività che fanno sognare in famiglia
8 Marzo - Federica Piersimoni
8 semplici attività per dare un pizzico di magia al tuo rapporto
28 Febbraio - Paola Toia
Il benvenuto a Babbo Natale? Semplice, con latte e biscotti...
18 Dicembre - Paola Toia
La semplicità del risveglio
27 Novembre - Laura Renieri
Riscopri la semplicità della vita
15 Novembre - Paola Toia